Ravenna.press

Tutte le notizie su Ravenna e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ravenna, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Primi appuntamenti nel Cortile del Teatro del Baraccano, estate 2019

Dal 17 al 31 agosto 2019: il teatro musicale in ogni stagione direzione artistica Giambattista Giocoli fa parte di Bologna Estate 2019


BOLOGNA – La rassegna estiva al Teatro del Baraccano, con la direzione artistica di Giambattista Giocoli, presenta una programmazione che declina varie forme del teatro musicale, evidenziando la duttilità di questo genere, che si esprime attraverso la contaminazione della musica con gli altri linguaggi espressivi: musical, concerti teatrali e teatro danza.


Due appuntamenti nel week end daranno il via alla rassegna, che si svilupperà dal 17 al 31 agosto.


Sabato 17 agosto alle 21, uno spettacolo di musical, dedicato alle famiglie, con la giovane compagnia de “I Muffins”, che presenteranno un programma di canzoni e scene tratte dai più famosi film Disney e che faranno sognare grandi e piccini con Fiabe in concerto, Disney concert.


Chi di noi non ha mai sognato di volare sul tappeto volante insieme ad Aladdin e Jasmine, di fare un bagno in fondo al mare con Ariel e Sebastian, di vivere un amore puro e incondizionato come quello della Bella e la Bestia o di fare visita ad Elsa e Anna nel freddo regno di Aredelle per poi farsi scaldare dai caldi abbracci di Olaf? Questa è la magia che da sempre Walt Disney ha saputo regalarci e che non ha mai smesso di far sognare “grandi e piccini” attraverso le sue storie indimenticabili e la sua musica!


La compagnia “I Muffins” è composta da Stefano Colli, Maddalena Luppi, Giulia Mattarucco e Riccardo Sarti, al pianoforte Eleonora Beddini.


Domenica 18 agosto, sempre alle 21, toccherà all’attrice Isabella Carloni, compagnia Rovine Circolari, accompagnata dall’ensemble Sentieri Selvaggi, proporre un omaggio musicale dedicato alla storia e alle idee di una figura eccezionale come quella di Joyce Lussu, nello spettacolo Inventario delle cose certe, concerto teatrale per Joyce Lussu, partitura musicale per voce, clarinetto, violoncello e percussioni, regia di Marco Baliani.

Musiche originali di Carlo Boccadoro e Filippo Del Corno, esecuzione musicale Sentieri Selvaggi con Mirco Ghirardini clarinetto, Anna Freschi violoncello, Andrea Dulbecco vibrafono e percussioni.


Inventario delle cose certe è un raffinato omaggio musicale dedicato alla storia e alle idee di una figura eccezionale, moderna e scandalosa come quella di Joyce Lussu, a poco più di venti anni dalla scomparsa (1998) di questa grande pasionaria del ‘900.

Una sorta di concerto teatrale, dove musica e parola, poesia e pensiero procedono intrecciati, richiamandosi reciprocamente, per elaborare un “inventario” che riparta dall’essenziale, per tornare a ciò che è “certo”, nel cuore e nel linguaggio, perché “sul certo – diceva Joyce Lussu – non possiamo non capirci”.

Due parole risaltano nella ricchezza spesso provocatrice dei suoi scritti, come una richiesta impellente: cercare di costruire un “pensiero poetante”, un pensiero semplice, diretto ed efficace, che non rinunci alla bellezza.

Questa opera in musica è una risposta artistica e politica a domande essenziali del nostro presente.


Parlare di Joyce Lussu significa avvicinarsi alla storia di tutto il ‘900, a una donna non catalogabile, a un turbinio di idee, a una scandalosa e costante provocazione.

Raccontarla a teatro ha reso necessario scegliere, ordinare, elaborare l’immenso materiale storico, poetico, narrativo, politico e antropologico contenuto nei suoi numerosi scritti, fatti di parole essenziali e di efficace comunicazione.

A dare voce a tutto ciò è la vibrante e appassionata interpretazione dell’attrice Isabella Carloni, che mostra qui anche la sua straordinaria versatilità canora. La sua voce, sempre tesa fra canto e parola, ci racconta la vita di Joyce Lussu, spesa a fianco della dignità e della libertà dei popoli e degli individui, sempre alla ricerca di un pensiero chiaro ed efficace.

Le originali composizioni di Carlo Boccadoro e di Filippo Del Corno, magistralmente eseguite da alcuni componenti dei “Sentieri Selvaggi” – Andrea Dulbecco, Mirco Ghirardini, Anna Freschi – affidano a voce, clarinetto, violoncello e vibrafono un intreccio continuo sonoro e narrativo dando un originale spessore drammaturgico al lavoro: dai suoni rarefatti di un canto eschimese alle note potenti delle scarpette rosse che scuotono ancora i campi di sterminio, dalle parole antiche e schiette delle sibille incontrate nella terra di Sardegna (patria di Emilio Lussu, compagno di vita di Joyce), al canto di liberazione dei popoli oppressi.

Il progetto vanta la regia di Marco Baliani, una delle personalità più originali del panorama teatrale contemporaneo.


Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21, ma partire dalle 20 si potranno degustare, nel punto ristoro all’interno del Cortile del Teatro, gli hot dogs di DOGS, the original Hot Dog Family.


Prezzo del biglietto per tutti gli spettacoli: 12 intero, 10 ridotto

Riduzioni: over 65, under 26, card Musei


La rassegna continuerà con i seguenti spettacoli


Negli abbinamenti della musica alle altre arti uno spettacolo il 22 agosto farà incontrare la musica, la danza e la poesia indiana. Incanto Indiano, sarà uno spettacolo appositamente costruito e ideato per questa rassegna con due danzatrici di Bhārata Nātyam (danza classica indiana), un suonatore di sitar e uno di tabla (percussioni indiane) e l’attrice Chiara Tabaroni, che reciterà testi della tradizione classica del Nord dell’India.

Il 24 agosto si ritorna in Italia con la leggerezza del varietà, che affronta comunque temi come l’amore e la poesia. In scena Le Signorine, accompagnate da chitarra, contrabbasso e percussioni in Canzoni da 2 soldi.

Il 25 agosto sarà la volta del connubio tra Roberto Mercatini e Giangilberto Monti, l’uno affabulatore l’altro chansonnier, entrambi insieme per omaggiare Boris Vian, il principe delle notti di Saint Germain des Pres, raccontando, tra musica e teatro, la sua straordinaria vita.

Dalla Francia al Mediterraneo, il 29 agosto sarà la volta dell’ensemble curato da Peppe Aiello che, con lo spettacolo Male Doce, ci trasporta nelle atmosfere partenopee, attraverso immagini, musica e parole.

La chiusura della rassegna vedrà l’anteprima della Nuova Produzione: IMMUTEA 1919- IL CONCERTO. In occasione dei 100 anni della nascita del Bauhaus ATTI SONORI e Bologna Design Week rendono omaggio al movimento artistico e culturale che più contaminò musica, teatro, danza, scenografia, mettendo insieme forme e colori. Il 31 agosto l’Orchestra del Baraccano, diretta da Giambattista Giocoli, eseguirà musiche di P. Hindemith, L. Janacek e K. Weill, compositori che hanno vissuto l’esperienza del Bauhaus e che hanno prodotto musiche secondo i canoni e lo stile Bauhaus.


Tutti gli spettacoli iniziano alle 21. A partire dalle 20 si potranno degustare, nel punto ristoro all’interno del Cortile del Teatro, gli hot dogs di DOGS, the original Hot Dog Family.


Prezzo del biglietto per tutti gli spettacoli: 12 intero, 10 ridotto

Riduzioni: over 65, under 26, card Musei


Calendario

–  17 agosto, Fiabe in concerto

–  18 agosto, Inventario delle cose certe

–  22 agosto, Incanto indiano

–  24 agosto, Canzoni da 2 soldi

–  25 agosto, Boris Vian

–  29 agosto, Male Doce

–  31 agosto, IMMUTEA 1919 – IL CONCERTO


Info

www.teatrodelbaraccano.com

teatrodelbaraccano@gmail.com

tel. 393.9142636


Tutti i biglietti si possono acquistare:

su www.vivaticket.it

c/o Bologna Welcome, P.zza Maggiore 1/E, tel. 051.231454 e nei punti vendita convenzionati vivaticket

al Teatro del Baraccano, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 13

tutte le sere di spettacolo


Teatro del Baraccano, via del Baraccano 2, Bologna


L'articolo Primi appuntamenti nel Cortile del Teatro del Baraccano, estate 2019 sembra essere il primo su Emilia Romagna News 24.