Ravenna.press

Tutte le notizie su Ravenna e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ravenna, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

ERF: Ricordando Pavese: Lieder per soprano e pianoforte il 16 gennaio a Faenza

Maria Claudia Bergantin

FAENZA (RA) – Domenica 16 gennaio alle 11.30, nell’ambito della X edizione di ERF&TeatroMasiniMusica, s’inaugura il primo dei Matinée Musicali al MIC Museo Internazionale delle Ceramiche, con un appuntamento dedicato al grande scrittore e poeta Cesare Pavese. Sul palco due artiste di consolidata capacità ed esperienza, il soprano Maria Claudia Bergantin e la pianista Ancuza Aprodu, impegnate in una serie di Lieder per soprano e pianoforte, composti per la maggior parte dal maestro Enrico Correggia, ispirandosi alle più note poesie dell’autore piemontese. Tra questi anche una prima esecuzione assoluta, You, wind of March, tratta dalla raccolta “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi” per soprano e pianoforte.


Il concerto è dedicato in particolar modo alla figura del grande poeta piemontese Cesare Pavese, morto suicida il 27 agosto del 1950 a Torino.


“You, dapple smile”, poesia scritta da Cesare Pavese l’11 marzo del 1950, dopo una breve vacanza a Cervinia con l’attrice americana Constant Dowling, è la prima delle 10 poesie – 8 in italiano e 2 in inglese –dedicate a Connie, l’ultima illusione d’amore dello scrittore. L’ultima poesia ha la data dell’11 aprile 1950.


Nel leggerle si percepisce chiaramente il passaggio dalla speranza per un amore duraturo con cui costruire una vita familiare alla consapevolezza che si era trattato “solo di un flirt”, che sarà il pretesto che lo condurrá al suicidio. Le poesie sono state trovate alla morte dell’autore, in una cartella nella scrivania della casa editrice Einaudi a Torino, che era anche l’ufficio di Pavese. Di pugno sul frontespizio aveva scritto “verrà la morte ed avrà i tuoi occhi” e con questo titolo verranno pubblicate per la prima volta da Einaudi nel 1951.


Musicare questi dieci capolavori, su richiesta di Maria Claudia Bergantin, non mi è stata impresa facile.” – dichiara il maestro Enrico Correggia, compositore e direttore d’orchestra dal vasto e importante curriculum “Poiché le poesie del ciclo pavesiano sono di una assoluta spontaneità, un gesto dell’anima in un momento di malinconia e di sofferenza, in certi Lieder ho voluto usare una tecnica compositiva lontana dalle estreme complessità dell’Avanguardia contemporanea, ma anzi, tornare ad una certa tonalità se non addirittura ad una Neue Einfachheit, Nuova semplicità. Desidero segnalare anche il bellissimo Lied di Gianluca Cascioli, in programma, anche se non tratto dallo stesso ciclo, dove si percepisce tutto lo sconforto dell’infelice poeta.”


Completano il programma tre brani pianistici: Ilyan, sempre scritto dal maestro Correggia un po’ di anni fa per l’allora giovanissima pianista Ancuza Aprodu, Quattro danze del francese Félicien David e La valle d’Obermann, bellissimo e virtuosistico brano tratto da Les Années de pélérinage di Liszt.


MUSICA A 1 EURO


Continua anche quest’anno a coronamento della stagione ERF&TeatroMasiniMusica, il progetto Musica a 1 euro, a cui Emilia Romagna Festival tiene molto e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate stagioni. Rimarrà immutata per tutti i ragazzi delle scuole faentine fino ai 19 anni la possibilità di accedere a tutti gli spettacoli con biglietti a 1 euro.


In merito agli incontri-concerto dedicati alle scuole, saranno valutate le modalità di realizzazione in base alle disposizioni vigenti riguardanti le organizzazioni previste dalle disposizioni ministeriali in merito alla ripresa della scuola. È però ferma intenzione continuare a portare avanti progetto Musica a 1€, che tante soddisfazioni ha dato negli scorsi anni, anche se con tempi e modalità diverse che si potranno valutare solo più avanti.


PROGRAMMA


ENRICO CORREGGIA


dai dieci Lieder della raccolta “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi” per soprano e pianoforte


You dapple smile


The cats will know


You, wind of March  Prima Esecuzione Assoluta


Passerò per Piazza di Spagna


Hai un sangue, un respiro


ENRICO CORREGGIA


Ylian per pianoforte solo


FÉLICIEN DAVID


Les brises d’orient per pianoforte solo


1 – Smyrne


2 – Danse orientale


3 – Prière


4 – Vieux Caire


GIANLUCA CASCIOLI (da Pavese)


Notturno per soprano e pianoforte


FRANZ LISZT


Vallée d’Obermann da Années de pèlerinage. Première Année, Suisse R 10°


CV ARTISTI


Figlia d’Arte (il nonno materno era musicista di Casa Savoia, la mamma pianista, il padre pittore), Maria Claudia Bergantin è nata a Torino.


Diplomata in canto presso il Conservatorio G.Verdi di Torino sotto la guida del Maestro Elio Battaglia, con lo stesso maestro ha poi seguito Corsi sul “Lied Tedesco” ad Acquasparta (Terni) e presso l’Accademia Musicale Pescarese. Ha frequentato Corsi di perfezionamento con il soprano Elisabeth Schwarzkopf, presso il Mozarteum di Salisburgo, e con il Maestro Jorg Demus. Ha preso parte a Corsi sulla liederistica tedesca con il soprano Elly Ameling, con il Maestro Irwin Gage e di lieder ed opera con la cantante Vera Rozsa.


Ha frequentato il corso di formazione professionale presso la Fondazione A. Toscanini di Parma, (musica contemporanea) con il soprano Luisa Castellani. Si è diplomata in musica da camera, in duo con la pianista Raffaella Zagni, presso l’Accademia pianistica di Imola  con il Mº Pier Narciso Masi.


Nella stessa formazione di duo, ha studiato presso l’Accademia di Chioggia con il Mº Kostantin Bogino.


Ha frequentato presso l’accademia di Fiesole corsi con il M° Bruno Canino, e presso  l’Accademia Europea Tedesca con sede a Montepulciano (SI) un corso di Liederistica con la cantante olandese Mariette Nollen.


Ha svolto attività concertistica con il Maestro Jörg Demus a Salisburgo in occasione del Festival 1991, ed in altre città europee. Ha debuttato presso il Teatro di Busseto ne “I Lombardi alla Prima Crociata” di G. Verdi, e presso il Teatro Regio di Torino nell’Opera “II Cavaliere della Rosa” di R.Strauss.


Nel luglio 1995 ha debuttato nell’intermezzo buffo “La serva padrona” di G.B. Pergolesi nel ruolo della protagonista Serpina. Ha cantato a Torino le prime esecuzioni assolute di alcune composizioni di Artur Honeggher in occasione del centenario della nascita del Compositore.


Nel 1996, ha cantato il ruolo di Oscar nell’opera “Un ballo in maschera” di G. Verdi. Vincitrice di numerosi primi premi in Concorsi nazionali ed internazionali di canto e musica da camera, nell’autunno 1997 ha rappresentato l’Italia in occasione del XXI Festival Internazionale di Musica da Camera di Udine. Svolge una intensa attività concertistica con varie formazioni Cameristiche. Nel settembre 2005 ha tenuto una Master Class ed effettuato due concerti in Kazakistan.


Nell’estate 2016  nell’ambito di uno scambio culturale Italia – Brasile ha tenuto delle Master Class c/o Universita’ USP University of Sao Paulo in Ribeirao Petro e c/o l’Universita’ Alma Italia. Ha scritto di lei Jörg Demus:


“ …Maria Claudia Bergantin è una delle rare cantanti italiane che possiedono l’arte vocale italiana e tedesca. Molto raramente si ascoltano i Lieder di Schubert e di Schumann con una tale comprensione e perfezione vocale da un’artista italiana. Anche la voce – un soprano lirico – è molto calda ed estesa, e la posso raccomandare vivamente soprattutto per opere cameristiche  italiane e tedesche (Haydn e Mozart) e – cosa molto rara – per il Lied tedesco.”


PROGRAMMA DETTAGLIATO: WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT


 


 


ERF&TeatroMasiniMusica 2021/22


X edizione


Ricordando Pavese: Lieder per soprano e pianoforte


MARIA CLAUDIA BERGANTIN soprano


ANCUZA APRODU pianoforte


Domenica 16 gennaio 2022 ore 11.15


FAENZA Museo Internazionale delle Ceramiche


 


L'articolo ERF: Ricordando Pavese: Lieder per soprano e pianoforte il 16 gennaio a Faenza sembra essere il primo su Emilia Romagna News 24.


Ravenna.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza