Colpita alla testa e spinta dalle scale Il convivente finisce in manette

1 settimana fa 46
DBR - Data Breach Registry Web tool

Negli ultimi mesi sarebbe stata vittima di diversi episodi di maltrattamenti da parte del convivente. Aggressioni che, forse per paura, non aveva mai denunciato. L’altra mattina, però, un ultimo litigio, particolarmente violento e avvertito anche dal vicinato, ha portato a intervenire i carabinieri in un palazzo di Castiglione di Cervia. In manette, per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, è finito un 58enne originario di una provincia veneta.

Poco prima era stato segnalato un acceso alterco all’interno di quell’appartamento, dove grida e rumori erano da tempo la regola, che aveva finito per trascinarsi anche sul pianerottolo e lungo le scale. Sentendo anche la testimonianza dei vicini, i militari dell’aliquota radiomobile hanno accertato che poco prima la convivente 50enne era stata colpita alla tesa e spinta dall’uomo giù dalle scale. Quella rovinosa caduta le ha procurato diverse lesioni, rendendo necessario l’intervento dell’ambulanza e il trasporto in ospedale, dove inizialmente i medici non avevano sciolto la prognosi.

I carabinieri hanno raccolto un primo racconto dei fatti da parte della donna, la quale ha parlato di alt...

Leggi tutto questo Articolo

Colpita alla testa e spinta dalle scale Il convivente finisce in manette